• تهران خیابان طالقانی
    بعد از تقاطع بهار پلاک 13
  • شماره تماس
    02177607178
    02177603025-6
  • پست الکترونیک
    support@hararatborudat.com

Blog Details

Innanzitutto, sul nome dell’evento: immagino sia nato dall’esperienza del mio vecchio socio in affari e attuale CTO nazionale Todd Park a Washington, dove cercare di ottenere ogni singolo pensiero distinto attraverso “gli interessi” potrebbe mettere fuori gioco la “palooza” uno stallone adulto.

Farebbe parlare e pensare alla gente. ” Conosco gli argomenti contro l’essere punitivi, ma se questo fosse un chirurgo che normalmente ignorava l’obbligo normativo ed etico di eseguire un time out, andrei avanti e produrrei il video come suggerisce il membro del consiglio. La differenza è che il chirurgo non solo discuterà di quanto si sente male per l’errore, ma descriverà anche ciò che ha fatto durante la sua sospensione di un mese dalla sala operatoria. Immagino che questa piccola aggiunta renderebbe il video ancora più memorabile. Ad un certo punto, queste regole di sicurezza avranno bisogno di denti o non sono regole, solo suggerimenti. E, in molti casi, i suggerimenti non impediranno errori medici devastanti. Questa è roba difficile e accolgo con favore i tuoi pensieri. “,” Di Bob Wachter La Commissione congiunta ha appena pubblicato i suoi obiettivi nazionali per la sicurezza dei pazienti del 2009 e – nessuna sorpresa – si concentrano sulla prevenzione delle infezioni. Anche se oggi sembra naturale, non è sempre stato così. In effetti, l’unione tra controllo delle infezioni e sicurezza del paziente è uno dei colpi di scena più sorprendenti della rivoluzione della sicurezza del paziente. L’inclusione – fai quel predominio – della prevenzione delle infezioni nel campo della sicurezza era tutt’altro che preordinata. Il rapporto dell’OIM sugli errori medici, che ha innescato il moderno movimento per la sicurezza dei pazienti, menziona la parola “infezioni” 8 volte e la parola “farmaci” 234 volte.

In altre parole, i padri fondatori della sicurezza dei pazienti non sembravano avere in mente la prevenzione delle infezioni quando hanno articolato l’ambito dell’impegno. Allora come è successo che la prevenzione delle infezioni è diventata uno dei, se non l’obiettivo centrale, dell’impresa per la sicurezza dei pazienti? Il primo passo è stato il riconoscimento dell’importanza della misurazione. Senza tassi misurabili di eventi avversi, non potrebbero esserci segnalazioni pubbliche, nessuna ricerca che dimostri miglioramenti, nessuna retribuzione per le prestazioni (o, più au ribes, “nessuna retribuzione per errori” – si noti che più della metà degli L’elenco attuale e proposto di CMS sono infezioni) e, in definitiva, nessuno che potrebbe essere ritenuto responsabile per i progressi in materia di sicurezza. Continua a leggere … “,” Secondo lo staff di THCB, il recente lancio di Google delle sue cartelle cliniche personalizzate Health Beta ha provocato ottimi commenti da parte dei collaboratori esperti di THCB e commenti premurosi da parte dei lettori.reduslim in farmacia In generale, i lettori riconoscono che il sistema di Google non è impeccabile, sono entusiasti che finalmente esista qualcosa di tangibile. Ma le preoccupazioni sulla privacy persistono. In risposta al “” test drive serio “di Matthew,” ha scritto il paziente elettronico Dave “” Il problema della privacy è semplicemente enorme. Non so perché i sostenitori non lo capiscano. I laici con cui parlo * tutti * ne esprimono la preoccupazione; qualcuno dice apertamente “” Non sto dando loro i miei dati “.” Ha continuato “” Mi sentirei molto meglio se tutte le aziende che vogliono cogliere questa grande opportunità (ed è una) lavorare per aggiornare l’HIPAA per coprire il loro caso. “” Anche il post di Keith Schorsch sul fatto che i consumatori si preoccupino di Google Health ha generato molti commenti, principalmente da persone che hanno condiviso il suo scetticismo. “” Anche se sono d’accordo che c’è e può essere certamente un valore in un PHR per i consumatori, penso che questa sia la discussione giusta. I consumatori sanno anche cos’è un PHR e che è un’opzione per loro?

Penso che i dati di Forrester dimostrino che qualcosa come il 75% dei consumatori non lo fa “,” George Van Antwerp ha scritto Continua a leggere … “,” Di Bob Wachter ho tenuto un discorso ieri al primo incontro in assoluto su “” Diagnostic Error in Medicine. “” Spero che la configurazione aiuti a inserire errori diagnostici sulla mappa di sicurezza. Ma, come ha detto Ricky Ricardo, gli esperti e i sostenitori del pubblico hanno un po ‘di “splainin” da fare. Data l’origine del campo della sicurezza del paziente alla pubblicazione del rapporto IOM sugli errori medici (To Err is Human). È l’equivalente sul campo della nascita di Cristo (come in, c’era prima e c’è dopo). Ma fin dall’inizio, gli errori diagnostici erano il brutto figliastro della famiglia della sicurezza. Ho cercato nel testo di To Err … e ho scoperto che il termine “errori di terapia” è menzionato 70 volte, mentre “errori diagnostici” appare due volte. Ciò è interessante perché gli errori diagnostici costituivano il 17% degli eventi avversi nell’Harvard Medical Practice Study (da cui sono stati estratti i numeri di decessi da 44.000 a 98.000 dell’OIM) e rappresentano il doppio delle cause per negligenza rispetto agli errori terapeutici. Ciò che io chiamo “eccezionalismo degli errori diagnostici” è persistito da allora. Pensa ai problemi di sicurezza dei pazienti che sono sullo schermo radar pubblico di oggi (cioè, sono soggetti a segnalazioni pubbliche, incluse in “nessun pagamento per errori”, esaminate durante le visite della Commissione mista, ecc.).

È un gruppo piuttosto eterogeneo, che comprende errori terapeutici, cadute, ulcere da decubito, interventi chirurgici in siti sbagliati e infezioni contratte in ospedale. Ma non errori diagnostici. Divertente, eh? Ci sono molte ragioni per questo. Eccone solo alcuni: Continua a leggere … “” https://thehealthcareblog.com/blog/2008/02/15/peeling-the-healthcare-onion-by-george-van-antwerp/”,”200 “,” OK “,” George Van Antwerp è un vicepresidente di Silverlink Communications, dove si concentra sullo sviluppo di soluzioni di comunicazione sanitaria in tutto il settore con particolare attenzione allo spazio della farmacia. Lui e io abbiamo conversato avanti e indietro via e-mail per un paio d’anni (da prima che si unisse a Silverlink, che sono — FD — sponsor di THCB Salute 2.0). Blogga regolarmente su entrambi gli argomenti presso Patient Centric Healthcare e oggi è il suo primo post sul THCB Penso che una cipolla sia l’analogia giusta per l’assistenza sanitaria per tre motivi: (1) può farti piangere; (2) ogni volta che tiri fuori uno strato impari di più; e (3) quello che vedi dall’esterno è molto diverso da quello che vedi dall’interno. Può farti piangere. Quando il Congressional Budgeting Office prevede che i costi sanitari saranno il 49% del PIL entro il 2082, sai che le cose devono cambiare. Questo è un argomento in prima pagina quasi tutti i giorni in tutto il paese. Ma, come una cipolla, se non lo gestiamo bene, ti farà piangere per la frustrazione e il dolore.

Il cambiamento non è facile soprattutto in un sistema complesso che abbiamo oggi. Sarà importante trovare il giusto mix di spinta e trazione. La qualità è ancora un problema in tutto il sistema. Mordere una cipolla cattiva o avere un problema di qualità con le tue cure può farti piangere. Guarda l’articolo di USA Today di ieri su Troppe prescrizioni, troppe farmacie o una voce sul mio blog sull’Institute for Healthcare Improvement. Ogni volta che tiri fuori uno strato impari di più. Questo si applica in tanti modi all’assistenza sanitaria dato il nostro sistema, ma penso a questo da due prospettive: dati / informazioni e processo. Abbiamo così tanti dati nel settore sanitario, ma senza il modello giusto per trasformarli in informazioni, restano lì.

Inoltre, poiché stratifichiamo i dati (ad esempio, medico più farmacia più laboratorio) o integriamo i dati sanitari con i dati demografici, possiamo imparare molto di più sui nostri pazienti e su come prenderci cura di loro. Ciò varia da semplici domande come come motivare il comportamento (ad esempio, risparmio sui costi rispetto alla prevenzione delle perdite) a come fornire informazioni in base al proprio stile di apprendimento. Ogni domanda che fai (o livello che esegui) rivela un nuovo insieme di dati che possono essere trasformati in informazioni e allo stesso tempo creano nuove domande. La relazione che hai trovato nei dati indica semplicemente una correlazione o c’è una causalità effettiva lì? Guardo i dati presentati da CVS / Caremark riguardo al risparmio del 30% dei costi sanitari favorendo la conformità e l’adesione e mi chiedo perché le persone non salti su e giù cercando di ottenere questo risparmio. Quello che vedi dall’esterno è molto diverso da quello che vedi dall’interno. C’è un concetto in Six Sigma sulla progettazione del processo dall’esterno all’interno. Immagina di sederti in mezzo alla cipolla … tutto ciò che vedi è cipolla tutto intorno a te.

Questa è una trappola comune quando si risolvono problemi nel settore in cui lavoriamo. Siamo troppo vicini al problema e alla soluzione storica. Se tutto ciò che vediamo è la cipolla, quelli all’esterno (i nostri pazienti / membri / dipendenti) vedono la cipolla in relazione ad altre opzioni alimentari. Le loro aspettative per l’assistenza sanitaria sono prodotte da altre aziende con cui interagiscono. Si aspettano soluzioni web che funzionino. Si aspettano un servizio eccellente. Si aspettano di essere valutati come clienti e, naturalmente, hanno bisogno del potere di andarsene e scegliere un’altra opzione.

Questo è un problema comune in healthcomm (comunicazioni sanitarie). Presentiamo le informazioni in un canale che riteniamo efficace in base alla nostra esperienza e al nostro paradigma (ovvero, scritto, verbale, cinetico). Usiamo un linguaggio che riteniamo utile. Alcuni dei miei esempi preferiti dei miei giorni PBM sono: (1) Dire ai pazienti che hanno bisogno di un rinnovo (prescrizione). Non sanno cosa significhi. Significa che hanno bisogno di una nuova ricarica poiché le loro ricariche di prescrizione originali sono esaurite. (2) Chiedere a un medico di prendere in considerazione la prescrizione di lisinopril e di dargli dei flaconi di campioni che dicono lisinopril. (Perché, ovviamente, conoscerebbero il nome chimico di Zestril.) Ma questo accade sempre. Dire a una persona che vuole tutti i fatti molte informazioni qualitative cadrà nel vuoto. Fornire a una persona molte opzioni quando è alla ricerca dell’opinione di un esperto la frustrerà. Un modo per inquadrarlo è basato sul tipo di personalità. (Ovviamente, queste informazioni non sono contenute in un database da qualche parte a cui possiamo attingere.) La realtà è che le persone sono diverse. Mentre pensi al tuo processo sanitario, cerca di essere paziente. Come diceva uno dei miei capi, dallo a tua nonna e guarda cosa ne pensa. Riesce a capirlo?

Può dare un senso al processo? Non è facile trovare la giusta quantità di cipolla da utilizzare nella tua ricetta, ma è importante continuare a cercare di migliorare. Spread the love Categorie: Uncategorized Etichettato come: PBM, Policy, The Industry, Uncategorized “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “,” “” https: // thehealthcareblog.com/blog/tag/health-datapalooza-2013/”,”200″,”OK “,” di Jonathan Bush Sono appena tornato dalla conferenza di Health Datapalooza che ha avuto luogo la scorsa settimana – un evento giunto al suo quarto anno ospitato da il governo federale. Avevo alcuni pensieri persistenti da condividere. Innanzitutto, sul nome dell’evento: immagino sia nato dall’esperienza del mio vecchio socio in affari e attuale CTO nazionale Todd Park a Washington, dove cercare di ottenere ogni singolo pensiero distinto attraverso “gli interessi” potrebbe mettere fuori gioco la “palooza” uno stallone adulto. Penseresti che il governo federale sarebbe stato l’ultimo a ospitare un Datapalooza, ma il fatto è che NESSUN ALTRO si è fatto avanti! Così hanno fatto. E mi lamento come potrei del fatto che i G-men e G-women sono convocatori di conferenze del settore (mi fa venir voglia di fare il bagno con una spazzola metallica) hanno tirato fuori abbastanza bene. Il Dipartimento della Salute I servizi umani (HHS) hanno attirato centinaia di imprenditori seri … e centinaia di aspiranti aspiranti (di cui i veri imprenditori hanno un disperato bisogno per sentirsi cool). E ragazzi, ci sono stati dei grandi errori … Kaiser è entrato in scena con un’API aperta – per la posizione e gli orari di apertura delle sue strutture! Mi suona un po ‘come Yelp … sarei sorpreso se gli sviluppatori correranno a quello. Il CIO di Kaiser (un ragazzo molto simpatico che loro o chiunque nell’assistenza sanitaria sarebbero fortunati ad avere) ha dato questa notizia in un discorso programmatico di due minuti. Immaginate che il presidente Obama annuncia, in un discorso sullo stato dell’Unione, che le verdure verdi nella caffetteria della Casa Bianca erano ora molto più croccanti!

Il segretario dell’HHS Kathleen Sebelius ha applicato un clamore eccessivo annunciando il rilascio dei dati sui costi per 30 procedure ambulatoriali. L’idea che Toddy (Park) stesse cercando di andare avanti con questo Palooza non era quella di rilasciare RAPPORTI sulle cose, ma di rilasciare i dati SORGENTE in modo che chiunque con un’adeguata sicurezza e autorizzazione per la privacy potesse INVENTARE un milione di rapporti che nessuno aveva mai concepito prima ! Quindi ecco i miei pensieri su tutto questo, alcuni dei quali ho condiviso alla conferenza a modo mio – keynote di più di due minuti: 1. Rilascia i dati !! Il segretario Sebelius che ha annunciato il rilascio dei dati sui costi per 30 procedure ambulatoriali durante il suo discorso si è sentito come se il segretario dell’Energia servisse una lattina di 10W30 alle compagnie petrolifere per approfondire. Le sue parole erano fantastiche. Vale a dire: “Il fatto che questo [sblocco dei dati] stia crescendo a passi da gigante è una buona indicazione che possiamo saltare oltre anni e decenni di inattività verso un nuovo entusiasmante futuro”. SÌ! VAI GIRRRL! OK, allora … dove sono i dati? Continua a leggere … “,” di Adrian Gropper, il dottor Uwe Reinhardt lo ha detto perfettamente in una plenaria di martedì, ma posso solo parafrasare il suo punto: “l’informazione sanitaria è un bene pubblico che porta più ricchezza più le persone la usano”. O, come dice Doc Searls: i dati personali valgono di più quanto più vengono utilizzati. Datapalooza è sicuramente il più grande incontro dell’anno incentrato sui dati sanitari, e il nostro esercito per la liberazione dei dati per la salute e i servizi umani era in piena regola. La mia valutazione è: finora, tutto bene ma, come sempre, ogni manovra di liberazione dei dati rivela anche la successiva posizione rafforzata appena avanti. Questo post metterà in evidenza la reciprocità come una nuova sfida per l’economia dei dati. Il valore economico dei dati sanitari è immenso.

Senza i nostri dati è semplicemente impossibile misurare in modo indipendente la qualità, ottenere seconde opinioni indipendenti o controllare le spese sanitarie familiari. Gli Stati Uniti stanno sprecando 750 miliardi di dollari all’anno in assistenza sanitaria, che si riducono a 3.000 dollari all’anno che ogni uomo, donna e bambino sta buttando via. La liberazione dei dati è una battaglia nel cloud e sul campo. Nel cloud, abbiamo ondate di rilasci di dati da enormi arsenali di dati federali. Queste sono la tabella di marcia o il grafico essenziale per guidare le nostre decisioni di politica sanitaria. Non dirò altro su questo perché mi aspetto che Fred Trotter (che sta facendo un ottimo lavoro di leadership in questo spazio) coprirà gli aspetti anonimi e statistici dell’economia dei dati. I dati nel cloud forniscono la base per il supporto decisionale clinico. Continua a leggere… “,” Di Andy Oram Un’entità insondabilmente complessa come un sistema sanitario cresce nel tempo come una città.

In questo momento, l’utilizzo delle comunicazioni e dei dati nel sistema sanitario statunitense è un po ‘come una città medievale, con nuove strade e piazze che spuntano in luoghi imprevedibili e nessun percorso chiaro tra di loro. La crescita delle informazioni sanitarie è aumentata enormemente negli ultimi anni con la popolarità dei big data in generale, e stiamo ancora costruendo strutture ovunque sembri conveniente, senza codici di costruzione. In alcune città, quando la crescita raggiunge il punto di rottura, entrano in gioco i commissari. I quartieri vengono rasi al suolo, vengono posate le condutture per l’elettricità e le tubature e nuovi magnifici palazzi prendono il posto dei vecchi bassifondi. Ma il nostro sistema di informazioni sulla salute manca del suo Baron Haussmann. L’unica forza che potrebbe impadronirsi di quel ruolo – l’Ufficio del Coordinatore Nazionale – è stata lenta nell’imporre l’ordine, anche se finanzia la creazione di standard aperti.

Oggi, tuttavia, celebriamo la crescita e immaginiamo un futuro di dati ordinati. Il forum sui dati sanitari che è iniziato oggi (Health Datapalooza IV) ha celebrato tutti i risultati raggiunti dal governo e dall’industria nella creazione, nell’utilizzo e nella condivisione dei dati sanitari.

bool(false)